"Allo stesso modo in cui il sole illumina i grandi cedri ed i piccoli fiori da niente come se ciascuno fosse unico al mondo, così nostro Signore si occupa di ciascun'anima con tanto amore, quasi fosse la sola ad esistere. E come nella natura le stagioni tutte sono regolate in modo da far sbocciare nel giorno stabilito la pratolina più umile, così tutto risponde al bene di ciascun'anima. (Storia di un’Anima di Santa Teresa di Lisieux, Manoscritto A - Cap. 1,7)

Le parole di Santa Teresa bambina descrivono con semplicità la bellezza della creazione e l'opera provvidente della cura di Dio per l'uomo.
Riflettiamo sul termine "CURA". Si può "avere" e "prendersi" cura. Si può "essere" cura, curare ed essere curati. Quindi guariti.
La lingua inglese usa il verbo "treat" per significare "guarire" per mezzo di un trattamento medico. Di guarigioni sono popolati innumerevoli episodi riferiti dai Vangeli.
Sia il sostantivo (cura) che il verbo (curare) sono associati al benessere del corpo e dello spirito, alla bellezza luminosa e all'armonia di tutte le parti che compongono l'essere ed il Creato.

Il filosofo tedesco Heidegger bene aveva intuito che la Cura nel senso latino del termine è la condizione fondamentale dell'esistenza. Egli affermava che "essere nel mondo significa per l'uomo prendersi cura delle cose e aver cura degli altri".
La natura dona nutrimento al nostro corpo e al nostro spirito. Dalle piante la scienza trae quanto al corpo serve per vivere e per guarire, mettendo nelle nostre mani quei buoni ed efficaci rimedi naturali per curare ed essere curati. In quanto riflesso di Dio la natura eleva il nostro spirito a quella dimensione di bellezza che, nella visione della piccola Teresa, ci avvicina a Colui che sempre di noi ha cura.

by Monica Antonelli

gel scaVolete qualche idea per risolvere piccoli (o grandi) problemi legati alla stagione che cambia, utilizzando in modo appropriato ed efficace i prodotti a base di essenza di melissa moldavica?

Mani arrossate? Irruvidite? Screpolate a causa del freddo e del vento?

Massaggiare con cura i palmi e i dorsi, lasciando agire il Gel di Melissa tutta la notte, riparando le mani con guanti di cotone.

Piedi e gambe stanche?

Versare in una tazza 4 cucchiai di Gel di Melissa, 3 gocce d'olio essenziale di Arancio Dolce e 3 di olio essenziale di Menta Piperita. Massaggiare la sera piedi e gambe stanche, per riattivare la circolazione e rivitalizzare i tessuti.

Capelli secchi? Sfibrati? Trattati?

Versare in una tazza 30ml di Gel di Melissa (la quantità può variare in base alla lunghezza dei capelli), 5 gocce di olio essenziale di Tea Tree e 5 di olio essenziale di Rosmarino. Applicare su capelli bagnati tamponati con un asciugamano; lasciare in posa mezz'ora, sciacquare i capelli con acqua e lavarli con uno shampoo senza petrolati, paraffine e siliconi.